18 Gennaio 2023

Pagamenti via link: cosa sono e come funzionano

ecommerce

I pagamenti via link rappresentano un metodo moderno e innovativo per effettuare o richiedere una transazione a distanza. Questa funzionalità, meglio conosciuta con il termine Pay by Link (o PBL), consente di generare un link che può essere condiviso attraverso un SMS, via e-mail oppure su piattaforme di messaggistica istantanea e che consente di inviare pagamenti istantanei.  

Rappresenta l’ideale per esercenti, piccole imprese e per le gestioni di consegne a domicilio e per il pagamento di servizi offerti da remoto. Il servizio viene offerto da tantissimi provider sul mercato che, generalmente, ne concedono l’attivazione gratuita e non richiedono alcun costo di commissione sulle singole transazioni. Vediamo, quindi, come funzionano nello specifico i link di pagamento e come fare per usufruire di questo pratico servizio.  
 

Cosa sono i link di pagamento?

I pagamenti tramite link si configurano come un sistema di pagamento tanto innovativo quanto semplice. Per link, in questo caso, si intende un indirizzo URL che dà la possibilità al cliente di raggiungere una schermata in cui può inserire comodamente i dati relativi alla propria carta di pagamento. In parole povere si tratta della prassi che gli utenti online sono abituati a svolgere sui principali store online, durante la procedura di checkout.  

Un esercente, un libero professionista o chiunque ne abbia la necessità può generare un link di pagamento utilizzando uno dei tantissimi provider a disposizione sul web. Il collegamento può essere condiviso come un normale messaggio di testo tramite SMS, messaggio di posta elettronica o mediante l’utilizzo dei principali social network come Facebook, Instagram o Whatsapp.  

Chiaramente il link è collegato in modo diretto al conto corrente dell’esercente e, quando la procedura di pagamento si sarà conclusa, questo potrà verificare immediatamente l’esito della transazione all’interno del proprio conto. 
 

Come pagare tramite link

Anche per pagare tramite il sistema Pay by Link, la procedura risulta molto semplice e intuitiva. Nel caso in cui si dovesse ricevere un link di pagamento da parte di un fornitore di servizi, infatti, basterà cliccare sul collegamento e attendere il reindirizzamento sulla pagina web del provider del servizio di pagamento selezionato dall’esercente.  

Così come accade sulle piattaforme di acquisti online e sugli ecommerce in fase di checkout, il cliente non dovrà far altro che inserire il proprio nome e cognome, il codice a 16 cifre della carta di pagamento che si intende utilizzare, così come la data di scadenza e il codice cvv posto sul retro della tessera.  

Un messaggio di notifica confermerà immediatamente l’avvenuto pagamento, e non servirà fare altro. I pagamenti via link, tuttavia, non vincolano il cliente al mero pagamento tramite carta. Tantissimi provider sul mercato, infatti, supportano transazioni mediante wallet elettronici come Paypal, Neteller o Skrill. In alcuni casi è possibile procedere al pagamento anche utilizzando carte ricaricabili come Postepay.  
 

I vantaggi dei pagamenti via link

I pagamenti tramite link si configurano come ottimi sistemi che sostituiscono i pagamenti tramite POS. Rispetto al tradizionale bonifico bancario, ad esempio, consentono transazioni immediate e non prevedono costi di commissione. I pagamenti, in particolare, risultano totalmente gratuiti anche se vedono l’interazione di due istituti bancari totalmente differenti.  

Questo perché il provider di servizi di pagamento scelto dall’esercente funge da intermediario tra i due canali bancari, e permette dunque anche di porsi come una garanzia di sicurezza nei confronti tanto dell’esercente quanto del consumatore. Uno dei vantaggi che emergono principalmente riguardo a questa metodologia di pagamenti riguarda l’estrema comodità che la caratterizza.  

Non è necessario, al fine di confermare il pagamento, che vi sia un contratto tra le due parti, motivo per cui i pagamenti via link sono ottimi per il pagamento di prestazioni offerte online o a distanza. Ne possono beneficiare anche gli operatori che offrono servizi a domicilio o associazioni che intendono richiedere donazioni ai propri iscritti.  
 

pagamento contactless
I pagamenti tramite QR code

Così come è possibile effettuare e ricevere pagamenti tramite collegamenti URL, è anche possibile convertire tali collegamenti in comodi QR code. Per intenderci, i QR code sono quei codici a barre tridimensionali che possono essere scansionati mediante appositi lettori QR oppure con l’utilizzo della fotocamera di uno smartphone.  

Associare il link di pagamento a un QR code semplifica ancora di più il procedimento descritto. La sostanziale differenza sta nel fatto che chi richiede il pagamento può non condividere il link URL, ma può semplicemente condividere il codice a barre utilizzando i medesimi canali di comunicazione.  

Certo, è possibile convenire sul fatto che in realtà non cambia molto. Ma un esercente, eventualmente, può scegliere di stampare un QR code di pagamento e fornirlo manualmente ai propri clienti come fosse un biglietto da visita. Al cliente non servirà far altro che inquadrare il cartoncino con su stampato il codice e confermare il pagamento.  

Un’ idea piuttosto originale potrebbe essere quella di dotare i tavoli di un ristorante o di un bar di un QR code di pagamento. Al termine della consumazione ogni cliente può trasmettere il pagamento al locale semplicemente inquadrando il codice con il proprio smartphone. Si tratta, insomma, di una tecnologia che si apre a una molteplicità di impieghi e che, tutto sommato, consente una serie di comodità che fino a qualche anno fa sembravano inimmaginabili. 

Quali provider scegliere?

Internet offre una grande selezione di provider che offrono questo genere di servizi, e invitiamo caldamente i lettori a scegliere quello che risponde meglio alle proprie esigenze. Nexi, ad esempio, offre un sistema di pagamento chiamato Pay-by-Link che permette di ricevere pagamenti a esercenti, liberi professionisti e gestori di un e-commerce con un semplice click.  

Si tratta, inoltre, di un servizio totalmente gratuito e privo di costi di commissione. Trattandosi di un sistema di pagamento piuttosto versatile, infine, può essere utilizzato anche per effettuare donazioni nei confronti di parenti o associazioni benefiche, o per assegnare mance a dipendenti da cui abbiamo ricevuto servizio. 

xpay
Articoli correlati
Tutte le News
Serve aiuto?