Mobile Payment, un trend sempre più in crescita

La spinta dei “new digital payment” è destinata a proseguire e ad accelerare nei prossimi anni. Lo confermano anche i dati dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano, che spiegano come nel 2020 dovrebbero superare la quota simbolica di 100 miliardi di euro. A sostenere questa crescita, oltre ai pagamenti contactless con carta, già cresciuti a tre cifre (+150%), ci sono i pagamenti con smartphone. In questo contesto si inserisce il recente sbarco di Google Play (lo scorso settembre) che ha rappresentato un altro importante passo compiuto proprio nella direzione dello sviluppo del settore del mobile payment in Italia.

Mobile Proximity Payment

Le tipologie principali di mobile payment possono essere suddivise in base al luogo dove avvengono le operazioni di acquisto e vendita. Una di queste modalità è il Mobile Proximity Payment che è il modo corretto in cui chiamare i pagamenti con smartphone. Questo sistema gode dei benefici effettivi dell’innovazione che spinge il mondo del retail in particolare. I ‘pagamenti di prossimità’, ovvero tutti quei pagamenti per i quali è indispensabile una vicinanza fisica tra l’acquirente e il venditore, valevano circa 10 milioni di euro nel 2016 e sono volati a 70 milioni nel 2017. 

In attesa dei dati ufficiali 2018, il trend è assolutamente di crescita. Forse non molto in termini assoluti, ma tanto se si pensa all’innovazione che sta alla base di questo fenomeno e agli effetti positivi che può portare una volta che avrebbe convinto, come sembra, esercenti e clienti. Un fenomeno che ha raggiunto 500 mila utenti.

mobile proximity payments
pag-app

PAG-APP

E un contributo fondamentale a questa crescita è dato dall’introduzione delle nuove applicazioni dei big della tecnologia, che si integrano perfettamente con l’app Nexi Pay, l’app di Nexi per i pagamenti con smartphone: “Per il 2019 l’incidenza dei mobile payments continuerà a crescere e ad essere un trend rilevante. Per questo Abbiamo abilitato sulle nostre carte tutti i wallet dei grandi player tecnologici Apple Pay, Samsung Pay e Google Pay. Oggi i pagamenti digitali sono più comodi, sicuri e veloci e l’esperienza d’uso è sicuramente migliore. La nostra visione è che il contante venga superato dalla tecnologia”, spiega Filippo Maria Signoretti, Responsabile Strategy di Nexi

Un mercato che, secondo le stime dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce dovrebbe superare ampiamente i 3,2 miliardi di euro nel 2020.

 

Serve aiuto?
Serve aiuto?
Chiedi a Nexi