Smart PA Magazine.

Principali novità sulla transizione al digitale
e sui pagamenti elettronici

in collaborazione con Maggioli-Visa

.

- Numero 1 -

L'EDITORIALE
a cura di Ernesto Belisario, Avvocato ed esperto di diritto delle tecnologie e innovazione nella Pubblica Amministrazione

La svolta digitale dell'Italia alla prova del PNRR

Con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) si è aperta, per l’Italia, una nuova fase di sviluppo e progresso per la società, il tessuto produttivo e – naturalmente – la Pubblica Amministrazione. Dopo decenni di “riforme a costo zero” e blocco delle assunzioni, arrivano esperti e risorse. Basti pensare che il 27% dei fondi del Piano è dedicato alla transizione al digitale.

Gli investimenti in digitalizzazione sono abilitanti per tutto il PNRR. La digitalizzazione è finalmente concepita come una necessità trasversale che abbraccia diversi ambiti: dall’aggiornamento dei processi produttivi a maggiore qualità e sicurezza delle infrastrutture digitali e di connettività, fino ad arrivare all’utilizzo che soluzioni intelligenti o derivanti da tecnologie emergenti (come l’intelligenza artificiale) possono apportare, ad esempio, al mondo dei trasporti, della giustizia, della scuola.

Per raccontare questo cambiamento, Nexi, insieme a Maggioli, ha realizzato un nuovo progetto editoriale, “Smart PA Magazine”, un appuntamento bimestrale sull’innovazione pubblica con l’obiettivo di dare aggiornamenti continui sul mondo della PA e stimolarne il processo di digitalizzazione.

Cosa troverete in questo primo numero?

Per fornire un quadro più completo sul PNRR, abbiamo chiesto a Mauro Minenna, Capo dipartimento per la trasformazione digitale presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, di spiegarci quali sono le principali sfide e quale sarà il ruolo di amministrazioni e privati, mentre un’infografica illustrerà in modo semplice le principali azioni previste dal Piano.

Buona lettura!

L'INTERVISTA

Mauro Minenna, Capo Dipartimento per la Trasformazione Digitale, su PNRR e trasformazione digitale

PNRR: APPROFONDIMENTO SUL RECOVERY PLAN

infografica

Digitalizzazione, Innovazione e Ricerca nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Scopri di più sugli investimenti del PNRR dedicati al digitale

FOCUS ON

Il ruolo di Nexi a supporto della digitalizzazione nella PA italiana

Nei primi sei mesi del 2021 i pagamenti digitali in Italia sono cresciuti del 23%, raggiungendo 145 miliardi di euro: la crescita è stata del 66% per i pagamenti in modalità contactless (52 miliardi), più del doppio per i pagamenti tramite smartphone (2,7 miliardi). Questi dati testimoniano l'adozione da parte di un numero sempre più crescente di italiani di strumenti di pagamento alternativi al contante, un trend che spinge la Pubblica Amministrazione a rinnovare...

Le soluzioni Nexi per la Pubblica Amministrazione

Vuoi saperne di più sulla nostra offerta per la Pubblica Amministrazione? Contattaci e ricordati di indicare, oltre ai tuoi dati, la tua Banca di riferimento.

APPROFONDIMENTI

MISSIONE 6

Cosa si dice in giro?

Nel corso del 4° Raduno dei Responsabili per la transizione al digitale, organizzato dal Gruppo Maggioli, si è parlato di quanto continuare a investire nell’offerta di soluzioni di pagamento digitale sia fondamentale per far crescere il nostro Paese. Negli interventi in plenaria “I pagamenti digitali nella PA come acceleratore della trasformazione digitale del Paese” e nel workshop “I pagamenti tramite POS fisico nel sistema pagoPA: casi d’uso”, ha raccontato esperienze sul campo su come è stata affrontata la migrazione a pagoPA di terminali POS da sportello e casse riscuotitrici automatiche (totem self).
Guarda i video:

.

FLASH NEWS

I prossimi passi per promuovere i pagamenti elettronici

PagoPA S.p.A. ha pubblicato una nota con le prossime tappe del 2022 per favorire la promozione dei pagamenti elettronici in Italia. Tra le principali novità l’adozione della Piattaforma IDPay e della Piattaforma Notifiche digitali degli atti pubblici (...)

Pagamenti digitali: da Gennaio 2023 la multa per chi non accetta pagamenti con POS

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, a fine dicembre 2021, il Decreto Recovery che stabilisce l’obbligo POS nei negozi. Da Gennaio 2023, previste multe per gli esercenti e i professionisti che si rifiutano di accettare pagamenti tramite carte di credito, BANCOMAT®, carte di pagamento o prepagate e tutti i mezzi di pagamento elettronici (...)

PA: i numeri della digitalizzazione ai massimi nel 2021

Solo nel mese di dicembre, il Paese ha registrato transazioni record tramite pagoPA, con 22,5 milioni di operazioni andate a buon fine, per un controvalore pari a 4,3 miliardi di euro. Transazioni effettuate da oltre 10 milioni di utenti, di cui mezzo milione di imprese (...)

Digitalizzare i pagamenti per modernizzare la società

Diversi governi in Europa stanno esaminando il ruolo che i pagamenti digitali possono svolgere, in particolare in settori come i dati, il turismo, la mobilità urbana, la sanità e la PA. Interessante l’utilizzo dei fondi europei di Spagna e Grecia per avviare una serie di politiche per incentivare l’uso dei pagamenti digitali e ridurre l’uso dei contanti (...)